Skip to content
BURRASCA
26 Marzo 2018
CATERINA
4 Aprile 2018

ALBERO DI LINO

Sono a parlare di me, del mio pigiama addosso.

Dobbiamo approfondire le tematiche

che ci portiamo ai confini dei nostri destini, tipo: le piogge che fanno

quello che vogliono, le mezze stagioni che s’impastano

con i caldi della minestra, i confini dei cieli, si

proprio quelli. Dispiace vedere i contenuti chiusi

piacerebbe leggere tra le tue labbra e dietro la nuca.

Il paragone che si fa, domandare a chi sa meglio di uno sconosciuto

ma, inutile sentire lo specchio, le onde si allontanano in fretta. Il sonno

prende per mano, la poca virilità di uno starnuto, quel tanto

e un letto diventa un calvario perfetto. La presa morente di un esercizio

disegnato sulle pareti di casa tua. Sei finita dentro un mondo di cimici

e formiche laboriose, verranno sostituite al momento opportuno

da quelle che aspettano il secondo battito. Il secondo battito.

Entrare per essere titolare, capisci ? E’ tutta qui la lotta

tu sei la scorta. Un vangelo è il vino pulito di questo albero di lino.

 

Comments are closed.