Skip to content
VINCERÒ ME
16 Marzo 2018
BURRASCA
26 Marzo 2018

IL PIACERE DEL CALDO

Gli appuntamenti saltano con facilità strepitosa, le chimere 
si aggiungono alla cola dell'En Canto su Calle Cuba. Oggi 
il caldo è da ricordare, neanche fosse lo sciroppo 
della salute eterna. La carrettera è sempre in fermento

si può scivolare con facilità, da un reparto all'altro, le ombre 
sono perennemente occupate dalle teste inzuppate di sudore. 
Eppure in quel mare mi piace tornare a bere una Pignacolada 

senza Rum. È il destino dei mancini, sottostare ai rituali 
degli anfibi, quelli mica c'hanno le mani libere come noi. 
Preferisco i cavalli buttati sotto il sole della fermata a Montecarlo

consentono il portamento di chi sa come va a finire. Ora il caldo 
picchia da schivarlo per tutta la vita. Il caldo è la medicina 
estrema degli sguardi, cattura tutte le luci morenti, e va a depositarle 
per chi gli da una mano con o senza esistere ai tuoi occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *