donne tacchi
VITTIMA
30 gennaio 2019
girl-3709550_960_720
IMMENSO
7 febbraio 2019
coppia

Attendevo il mezzodì

di un ipotetico incontro

sull’attico dei minuti

tu c’eri, eccome. Salubre

riempita di sorpassi.

Avevo voglia di un giorno

qualunque, di un giorno

installato sugli orologi di Aprile.

Possiedi il sonno e il sonno

è una lavatrice candeggiatrice

un impiastro che unifica

sapori e dopo anche gli umori

diventano simili. Ti laverò

le braccia, il collo e il corpo

in una volta e sarai

la mia bistecca preferita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *