Skip to content
SPECCHI DISTRATTI
14 Marzo 2018
IL PIACERE DEL CALDO
21 Marzo 2018

VINCERÒ ME

Questo blu e celeste

spanciati di bianco

sul fondo del cielo

che sei tu. Immagina

come sto, immagina

quanto prendo da qui.

Immagina che gli odori

coi rumori e un fiuto

del sapere appiattisce

il pensiero prossimo

che si confina sempre

lì intorno. Se sto fermo

perché scappo da che ?

Tu sei il mio scappo eterno

io lo so che finisce peggio

è il destino di quelli

come me che stanno

addosso alle cose 

che emettono odore.

Quell’odore che invade 

l’aria e la carica di bollicine

invisibili ma percettibili 

sul profondo dove i sensi

tengono lezione alle loro

capacità di capitolare.

Si comincia sempre da capo

passa pure sullo zero come

qualsiasi discorso che destina

a chi arriva un premio.

Ecco vedi che tutto è così

complicato e così semplice

più di così non si può.

Arriverò a godere di quell’arrivo

tutte le volte che vincerò me.

Una volta per tutte

vincerò solo me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *