Skip to content
MIRACOLO
11 Giugno 2018
IL BELLO E’ DI CHI LO VUOLE
22 Giugno 2018

PALLOCCO

E’ troppo facile, addirittura per me

che guardo da fuori le giornate 

e ci vedo i profumi del tuo piacere.

I miei malumori galleggiano

verso l’esterno dei muri, Pallocco

sei il pensiero che tiene prigioniero

il salvadanaio di chi si è perso, come me

tra milioni di perché. Perché ?

Perché hai scelto proprio me ?

Perché noi insieme facciamo di più.

Perchè il tuo orizzonte lo tengo lontano

vicino al guanciale che ti aspetta.

Siamo la stessa storia.

Sei il Pallocco che ondeggia 

sulle mie guance. Vienimi vicino

prendi  il telefonino  e tu … “papi papi”.

Cosa avrei saputo senza il tuo guardare e correre

come potevo immaginare, il mio pensiero all’istante.

L’ossessione di annusare ogni profumo

e ricondurlo ad un momento. Perché Pallocco

sei un così pizzico improvviso

girato sulla tua bandiera, aperta e sganciata

sulla distesa che si avvicina.

Io sono in un altro mondo, con tutti i palpiti in ordine

istallati sullo stesso destino dei cuori fotografati

dentro la nostra favola. Io Pallocco

sono la bacinella che tiene la lavanderia

dei miei occhi, ora si che navigano tra le forbici

e un altro vestito. Tu rimani li, sul mio pensiero di adesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.